Banner
LIBERTÀ ACCADEMICHE MINACCIATE. GRAVE DECISIONE DEL RETTORE DELL'UNIVERSITÀ DI VERONA: RINVIATO CONVEGNO A DATA DA DESTINARSI PDF Stampa E-mail

alt

L'Università di Verona cancella un dibattito su richiedenti asilo e orientamento di genere. Con questo atto cancella la libertà di pensiero e si sottrae al proprio ruolo.

Alleghiamo tutto il materiale che ci è pervenuto in quest'ultima settimana perché possiate informarvi e firmare l'appello.

"Sotto la pressione dell'estrema destra che sta salendo al potere in Italia, il rettore dell'università di Verona, l'economista Nicola Sartor, ha "sospeso", venerdì 18 maggio, una giornata di studio e di formazione prevista per venerdì 25 maggio, intitolata: "Richiedenti asilo: orientamento sessuale e identità di genere".

Questa giornata organizzata nell'ambito di un Progetto di ricerca di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN) sulla vulnerabilità dai Dipartimenti di Scienze Umane e di Scienze Giuridiche, e con i centri di ricerca Hannah Arendt e PoliTeSse di questa stessa università, in collaborazione con l'Associazione di Studi Giuridici sull'Immigrazione (ASGI) e dello Sportello Migranti LGBT dell'associazione Arcigay, e con la partecipazione, tra altri, di una rappresentante dell'UNHCR, doveva permettere il confronto tra ricercatrici e ricercatori, giuristi, operatrici e operatori e attivisti del settore.

Come riportato dalla stampa italiana, di fronte al successo della giornata, testimoniata dall'importante numero di iscrizioni, l'estrema destra (Lega, Forza Nuova) si è mobilitata per impedire l'evento, diffondendo volantini ("No rifugiati gay a Verona, stop dittatura gender") e avanzando minacce (Forza Nuova ha annunciato una manifestazione davanti all'università il 25 maggio: ""L'incontro gay-profughi in Università è un affronto alla città di Verona e va vietato; o ci pensa qualcuno o lo impediremo noi! Anche con la forza")". Continua a leggere ...

 

 
Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
  • Il misterioso stato di coma dei bambini in Svezia

    Il misterioso stato di coma dei bambini in Svezia

    Articolo scritto da Ana Vidal Egea, El País - 23 gennaio 2018License: CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License Centinaia di bambini appartenenti a famiglie di rifugiati sono vittime di una strana sindrome finora registrata solo in Svezia. Gli scienziati non hanno risposte certe per spiegare quella che è stata battezzata come Sindrome da Rassegnazione.…

    Read more...

  • Verso un mondo di esclusi

    Verso un mondo di esclusi

    Notre musique (Godard, 2004) Intervento-rielaborazione di Enrico Bartolomei della sua introduzione per il volume "Esclusi. La globalizzazione neoliberista del colonialismo di insediamento" (Derive Approdi, 2017).License: CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License Esclusi (DeriveApprodi 2017) raccoglie una serie di saggi sul colonialismo di insediamento, una forma particolare di colonialismo in cui la popolazione indigena…

    Read more...

  • Africa, il futuro di un continente

    Africa, il futuro di un continente

    foto D.Reviati Articolo; intervista a Felwine Sarr, pubblicato sul sito "Lo Straniero" l'08/12/2016 | Dicembre 2016/ Febbraio 2017 n. 198/199/200 License: CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License (incontro con Livia Apa) Il 31 ottobre si sono conclusi, a Saint-Louis in Senegal, gli Ateliers de la pensée, un'iniziativa fortemente voluta e organizzata da Achille Mbembe…

    Read more...

  • La tratta delle ragazze nigeriane in Italia

    La tratta delle ragazze nigeriane in Italia

    Articolo pubblicato su Internazionale, n.1221 del 08.09.2017 da pag. 40 a 50di Ben Taub, The New Yorker, Stati UnitiLicense: CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License La tratta delle ragazze nigeriane in Italia attirate con false promesse, le ragazze di Benin City, in Nigeria, affrontano un pericoloso viaggio attraverso il deserto e il mare per finire…

    Read more...

  • Ttip, la posizione negoziale segreta americana svelata da Greenpeace

    Ttip, la posizione negoziale segreta americana svelata da Greenpeace

    Pochi conoscono il significato di questo acronimo (TTIP, Transatlantic Trade and Investment Partnership), e certo ancora meno numerosi sono coloro che sanno come, al di là delle retoriche relative alla protezione dell'ambiente, gli interessi di potenti lobbies stanno trasformando a proprio vantaggio le norme relative a produzione, distribuzione e consumo…

    Read more...