Banner
Cultural safety & cultural camouflage PDF Stampa E-mail

alt

Seminario
con Jaswant GUZDER
Modera Roberto BENEDUCE

20 NOVEMBRE 2017
17 .00-19.30 - Aula 3D440
CAMPUSLUIGI EINAUDI
Lungo Dora Siena 100/a
TORINO

L'inquadramento culturale (cultura/ formulation) fornisce un'utile struttura per l'assessment clinico nel lavoro con i rifugiati e gli immigrati, durante la formulazione delle possibili cornici d'intervento terapeutico. L'ibridazione e la creolizzazione a livello dell'identità e delle realtà collettive sono particolarmente rilevanti per comprendere l'impatto della migrazione sui sistemi famigliari ed il cambiamento dei pattern di sofferenza individuale. L'incontro verterà sui risvolti clinici relativi all'applicazione e alla decostruzione dei concetti di "cultura safety" e "cultura camouflage", esplorando la complessità di tali dinamiche e al contempo riconoscendo, in noi stessi e nei nostri pazienti, sia le dinamiche personali che quelle legate all'appartenenza culturale.

Ingresso Libero - prevista traduzione dall'inglese

Jaswant GUZDER
M.D., PhD presso la McGill University di Montréal, Dipartimento di Psichiatria (Division of Social and Transcultural Psychiatry, Division of Child Psychiatry), psicoanalista.

Scarica locandina in pdf

 

 
Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
Joomla Templates and Joomla Extensions by JoomlaVision.Com
  • La briccona divina

    La briccona divina

    In memoria di un'amica e compagna di tante avventure, feroci lotte e qualche importante battaglia vinta Non penso si sia mai declinata al femminile l'espressione del trickster, di quel briccone divino di cui Manuela Tartari si era occupata a lungo nella sua vita di pensatrice tra i saperi, esploratrice acuta…

    Read more...

  • Considerazioni di Roberto Beneduce sui fatti di Torino, e una nota di precisazione inviata ai giornalisti de La Stampa

    Considerazioni di Roberto Beneduce sui fatti di Torino, e una nota di precisazione inviata ai giornalisti de La Stampa

      Testo inviato a La Stampa il 1.4.2019: Said Machaouat, 27 anni. Il nome del reo confesso dell'omicidio di un giovane solo di qualche anno più grande di lui, Stefano Leo, parla di una traiettoria tragica quanto cupa: una famiglia immigrata, la morte del padre, il ritorno della madre nel paese d'origine,…

    Read more...

  • Il misterioso stato di coma dei bambini in Svezia

    Il misterioso stato di coma dei bambini in Svezia

    Articolo scritto da Ana Vidal Egea, El País - 23 gennaio 2018License: CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License Centinaia di bambini appartenenti a famiglie di rifugiati sono vittime di una strana sindrome finora registrata solo in Svezia. Gli scienziati non hanno risposte certe per spiegare quella che è stata battezzata come Sindrome da Rassegnazione.…

    Read more...

  • Verso un mondo di esclusi

    Verso un mondo di esclusi

    Notre musique (Godard, 2004) Intervento-rielaborazione di Enrico Bartolomei della sua introduzione per il volume "Esclusi. La globalizzazione neoliberista del colonialismo di insediamento" (Derive Approdi, 2017).License: CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License Esclusi (DeriveApprodi 2017) raccoglie una serie di saggi sul colonialismo di insediamento, una forma particolare di colonialismo in cui la popolazione indigena…

    Read more...

  • Africa, il futuro di un continente

    Africa, il futuro di un continente

    foto D.Reviati Articolo; intervista a Felwine Sarr, pubblicato sul sito "Lo Straniero" l'08/12/2016 | Dicembre 2016/ Febbraio 2017 n. 198/199/200 License: CC Attribution-NonCommercial-ShareAlike License (incontro con Livia Apa) Il 31 ottobre si sono conclusi, a Saint-Louis in Senegal, gli Ateliers de la pensée, un'iniziativa fortemente voluta e organizzata da Achille Mbembe…

    Read more...